Soluzione versatile e flessibile per una installazione provvisoria. Massima cura dei dettagli.

Collaborazione operativa con lo studio di progettazione per lo sviluppo costruttivo del concept architettonico.

Posizionata nell’area di Porta Nuova, a poca distanza da piazza Gae Aulenti, per oltre sei mesi il padiglione Altagamma Panorama ha rappresentato l’icona con cui l’associazione dei brand che esprimono l’essenza del “made in Italy” ha offerto alle migliaia di visitatori internazionali attratti a Milano dall’evento EXPO 2015 uno spaccato di grande fascino sull’eccellenza delle sue griffe.

Realizzato interamente in legno lamellare, questo edificio di forma ottagonale con raggio di 30 m, ha richiesto un’accurata progettazione tecnico-esecutiva. A reggere la struttura un pilastro centrale in acciaio, su cui erano collocati i proiettori da cui si irradiavano sulla superficie interna immagini fisse e in movimento come su uno schermo a 360 gradi, coinvolgendo lo spettatore in un’esperienza emozionale. Il padiglione si presentava interamente rivestito all’esterno da quattro grandi pannelli in grigliato di abete per ogni lato, con una colorazione policroma che conferiva effetto scenico all’installazione. Il padiglione Altagamma Panorama è stato pensato come installazione provvisoria, in grado di poter essere rapidamente montata e smontata ad evento finito, per successivi utilizzi itineranti.

7

giorni necessari per il montaggio della struttura

120

mq legno lamellare impiegato per le pareti esterne

Posizionata nell’area di Porta Nuova, a poca distanza da piazza Gae Aulenti, per oltre sei mesi il padiglione Altagamma Panorama ha rappresentato l’icona con cui l’associazione dei brand che esprimono l’essenza del “made in Italy” ha offerto alle migliaia di visitatori internazionali attratti a Milano dall’evento EXPO 2015 uno spaccato di grande fascino sull’eccellenza delle sue griffe.

Realizzato interamente in legno lamellare, questo edificio di forma ottagonale con raggio di 30 m, ha richiesto un’accurata progettazione tecnico-esecutiva. A reggere la struttura un pilastro centrale in acciaio, su cui erano collocati i proiettori da cui si irradiavano sulla superficie interna immagini fisse e in movimento come su uno schermo a 360 gradi, coinvolgendo lo spettatore in un’esperienza emozionale. Il padiglione si presentava interamente rivestito all’esterno da quattro grandi pannelli in grigliato di abete per ogni lato, con una colorazione policroma che conferiva effetto scenico all’installazione.

Il padiglione Altagamma Panorama è stato pensato come installazione provvisoria, in grado di poter essere rapidamente montata e smontata ad evento finito, per successivi utilizzi itineranti. Il progetto esecutivo sviluppato dalla Moretti SpA ha contribuito ad ottimizzare i diversi componenti della struttura, sfruttando la grande esperienza nella produzione, nella lavorazione e nel montaggio di strutture in legno lamellare. Particolari accorgimenti sono stati messi in opera per mascherare totalmente l’impiantistica – collocata in un apposito cavedio nascosto – ed annullare ogni elemento che potesse interferire con l’assoluta pulizia all’interno della struttura, dominata da un “total black” sia nella pavimentazione che nelle pareti, così da trasformarlo in un grande cinema immersivo.