General Contractor. All’impiego del sistema di cantina in cemento con volte a crociera con maglia strutturale m 6x6, si unisce l’utilizzo del legno lamellare per la realizzazione delle volte, del padiglione, dello scalone, del ballatoio e della piramide.

Sviluppo della soluzione progettuale da parte dell’Ufficio tecnico Moretti SpA, favorendo la massima integrazione del legno e del cemento nelle forme tridimensionali, con piena soddisfazione delle richieste della committenza

È l’imponente barricaia, disposta su due livelli e disegnata a richiamare l’architettura azteca, il cuore della cantina della Fratelli Martini Sant’Orsola.

Il primo livello, che può ospitare fino a 6.000 barriques, ha la struttura in cemento e legno lamellare ed è segnato da passaggi centrali che dividono la cantina in quattro settori. La cantina presenta il sistema in cemento con volte a crociera con maglia strutturale m 6×6, affiancate da altre volte a crociera in legno lamellare con pianta rettangolare. I quattro tunnel individuati dalle volte in legno convergono in un cavedio centrale chiuso da un padiglione in lamellare a pianta quadra (25×25 m). Al secondo livello, dove trova spazio anche una terrazza di oltre 2000 mq, si accede da un’importante scala, anch’essa in edilizia industrializzata, che porta al ballatoio, con vista sulla cantina, su cui si erge una piramide alta 24 metri m legno lamellare e cupola sommitale in vetro. All’esterno la barricaia è rivestita con pannelli prefabbricati in pietra di Prun a pacco, dal particolare effetto scenografico.

6.000

le barrique che possono essere contenute nella barricaia

24

m l’altezza della piramide in legno lamellare

È l’imponente barricaia, disposta su due livelli e disegnata a richiamare l’architettura azteca, il cuore della cantina della Fratelli Martini Sant’Orsola.

Il primo livello, che può ospitare fino a 6.000 barriques, ha la struttura in cemento e legno lamellare ed è segnato da passaggi centrali che dividono la cantina in quattro settori.

La cantina presenta il sistema in cemento con volte a crociera con maglia strutturale m 6×6, affiancate da altre volte a crociera in legno lamellare con pianta rettangolare. I quattro tunnel individuati dalle volte in legno convergono in un cavedio centrale chiuso da un padiglione in lamellare a pianta quadra (25×25 m).

Al secondo livello, dove trova spazio anche una terrazza di oltre 2000 mq, si accede da un’importante scala, anch’essa in edilizia industrializzata, che porta al ballatoio, con vista sulla cantina, su cui si erge una piramide alta 24 metri m in legno lamellare e cupola sommitale in vetro. All’esterno la barricaia è rivestita con pannelli prefabbricati in pietra di Prun a pacco, dal particolare effetto scenografico.

La struttura principale della barricaia prevede diagonali curve a sezione costante 20×53,3 cm incrociate in colmo e collegate mediante piastra metallica a 4 vie e spinotti. In chiave convergono anche le travi di colmo ad asse rettilineo e sezione 20×43,3 cm munite di tasche locali per l’alloggiamento dell’orditura secondaria. Quest’ultima è composta da travetti curvi a sezione costante 16×23,3 cm posti in luce all’orditura principale e fissati con spine e viti truciolari.

La struttura principale del padiglione prevede diagonali-puntoni di sezione 22×106,6 cm vincolati a terra mediante cerniera metallica maschio- femmina; in sommità sono vincolati alla trave-lucernario da 16×150 cm con staffa metallica a 3 vie spinata. La struttura secondaria prevede travetti di falda con sezione 10×23 cm posti ad un interasse di 100 cm, in appoggio su terzera mezzacasa, in luce ai puntoni diagonali e trave-lucernario.